To lift significa sollevare. Negli anni la tendenza della pelle, soprattutto del viso, è quella di scendere verso il basso. Numerosi processi sono coinvolti in questa lenta ma inesorabile caduta. Primo di tutto il fattore congenito: basta guardare i nostri genitori per farci un’idea di quello che succederà negli anni a venire. Poi tutti i processi naturali dell’invecchiamento su cui noi possiamo lavorare per rallentarli il più possibile: osteoporosi, sovrappeso o drastico dimagramento, dieta non equilibrata, fumo di sigaretta, stress, malattie metaboliche, scarsa o nulla attività fisica, lavoro usurante e vita povera di interessi o di relazioni affettive e sociali.

La conseguenza di tutti questi fattori determina un’accelerazione della produzione di radicali liberi e dell’inevitabile processo di invecchiamento cellulare. Sollevare e riposizionare la cute del volto significa invertire il processo d’invecchiamento, ringiovanire fisicamente vuol dire rinascere nella mente e nella psiche, acquisire sicurezza con se stessi e con gli altri e soprattutto volersi più bene.

Il lifting del viso permette tutto questo; vuol dire regalarsi nuovi progetti, nuove avventure, relazioni più sicure e coinvolgenti, amarsi di più e, come uno specchio, riflettere e diffondere questa positività a chi ci sta vicino.

Recupero: 30 giorni

Da ripetere: mai

Età: al bisogno