La perdita dei capelli è l’incubo di molti uomini e, purtroppo, anche di alcune donne. Il processo, che ha sicuramente una base genetica ereditaria ormonale, colpisce già negli anni giovanili e si presenta con un assottigliamento e progressivo diradamento dei capelli. Ma è l’inesorabile atrofia del bulbo che determina la scomparsa della chioma.

Le ultime novità nella terapia della alopecia androgenetica(calvizie comune) sia maschile che femminile riguardano l’uso del gel piastrinico quale potente stimolo alla rigenerazione del cuoio capelluto. E’ ormai una certezza che le cellule staminali contenute nel PRP (plasma ricco di piastrine) riescano a rigenerare e moltiplicare il numero dei vasi sanguigni nel sito di iniezione e portare maggior quantità di ossigeno e sostanze nutritive in aree prima sofferenti. Il siero ottenuto viene iniettato con degli aghi molto sottili nell’aera del cuoio capelluto dove è presente il diradamento. Il trattamento è solo leggermente fastidioso può essere effettuato ambulatorialmente e dura circa un’ora.
 Il PRP, grazie ai suoi fattori di crescita, stimola la rigenerazione del bulbo del capello aumentandone l’attività metabolica e lo riporta al suo normale attività fisiologica,

Si assiste ad un immediato aumento dei capelli in fase anagen (fase di crescita) e soprattutto un miglioramento del trofismo dei capelli che diventano più forti e più spessi. Il trattamento, ambulatoriale, non impone nessuna limitazione della vita sociale che può essere ripresa subito dopo. Il lavaggio con sapone delicato si può fare già dopo alcune ore.

Recupero: 1 giorno

Da ripetere: 3 volte

Età: 18 +